Kettlebell per le braccia: prodotti e dettagli

Lo sappiamo, allenare le braccia preme tanto agli uomini quanto alle donne. Che sia per il benessere della salute, o per far sparire quella parte interna del braccio che tende a diventare flaccida, è una di quelle zone del corpo alla cui tonicità non possiamo proprio rinunciare. Ma come svolgere una sessione di allenamento che sappia promettere i risultati sperati?

 

Allenare le braccia con il kettlebell

Per allenare le braccia si può utilizzare il kettlebell. Questo attrezzo è l’ideale per ottenere numerosi risultati, dal punto di vista estetico e del rassodamento.

Oltre a ciò bisogna sapere che allenare le braccia con questo strumento implica tanti benefici in più dal punto di vista articolatorio, muscolare e della forza agli arti superiori. Basti pensare che un allenamento per le braccia svolto con un kettlebell migliora anche la presa delle mani agendo a livello dei polsi e degli avambracci.

Tra gli ulteriori benefici che si possono ottenere da un allenamento per le braccia eseguito con un kettlebell possiamo indicare:

  • flessione del gomito
  • flessione dell’avambraccio sul braccio
  • elevazione del braccio e rotazione esterna

Come si può notare si tratta di aspetti che riguardano le facoltà motorie e articolatorie del braccio, le quali possono essere sviluppate e migliorate a partire da una buona sessione di allenamento con un kettlebell. Inoltre, considerando che le braccia sono composte nella parte superiore dai bicipiti brachiali, che rappresentano il muscolo maggiore di questa zona, si comprende l’importanza di un allenamento costante.

A chi è consigliato

Chi può utilizzare il kettlebell per allenare le braccia? Pressoché tutti. Non ci sono limiti di utilizzo di questo versatile e pratico attrezzo da palestra. Chiunque sia in buona salute, e salvo casi specifici segnalati dal medico, può impiegare questo attrezzo per una sessione di allenamento per le braccia.

In tal senso, sia le donne che gli uomini possono trovare giovamento dall’esecuzione di esercizi mirati al rafforzamento muscolare e alla tonificazione di questa primaria zona del corpo. Che siate esperti o principianti non importa, è rilevante piuttosto che l’esercizio venga svolto con tutte le precauzioni del caso e adeguatamente alla condizione fisica dell’utente, con il carico e l’intensità di lavoro più indicati e non esagerati.

Inoltre, bisogna sapere che non ci sono limiti di età purché l’allenamento sia ben eseguito, con postura corretta e ritmo di lavoro costante. Ciò significa che un kettlebell per allenare le braccia può essere inserito in un circuito di fitness sia nel caso di giovani, e di ragazzi in crescita, sia di adulti con problemi di peso, e di tutte quelle persone che avanzano con l’età. Il miglioramento cardiovascolare e il graduale dimagrimento saranno assicurati.

Ancora, gli alteti che praticano sport agonistici e arti marziali possono notare il miglioramento della forza dinamica e dell‘ipertrofia degli avambracci. Ma anche chi si avvicina per la prima volta al mondo della palestra può trovare grandi benefici nell’uso di un kettlebell, per rassodare il corpo e predisporlo alla crescita muscolare e al miglioramento delle prestazioni fisiche.

Quanti minuti di allenamento

Per ottenere dei risultati soddisfacenti da un allenamento per le braccia svolto con il kettlebell è molto importante porre attenzione a diversi fattori che determineranno la qualità del vostro lavoro. Fra questi indichiamo sicuramente il ritmo di lavoro, l’intensità e il carico del kettlebell.

Si tratta di aspetti che vanno modulati a seconda dell’individuo che si sta allenando, dunque considerando la sua preparazione fisica, l’età, la forza muscolare e gli obiettivi da raggiungere. In tal senso sarà possibile programmare un allenamento mirato specifico, a seconda che sia rivolto al dimagrimento, alla tonificazione o al potenziamento della forza.

Se ben eseguito, basteranno 30 minuti di allenamento con un kettlebell per cominciare a vedere i risultati già dalle prime volte. Oltre a una visibile tonificazione si comincerà a percepire un miglioramento generale della zona dal punto di vista motorio e della forza.

Tipologie di esercizi

Quali esercizi si possono svolgere per allenare le braccia con il kettlebell?

Le tipologie di allenamento sono tantissime, le quali implicano svariati esercizi per allenare questa specifica zona del corpo. Si passa da sessioni di allenamento intensivo a circuito, all’esecuzione di ripetizioni con il kettlebell inserite all’interno di un programma di lavoro che prevede l’uso di altri macchinari.

Uno degli esercizi maggiormente eseguiti dalle donne con il kettlebell per allenare le braccia è il Double Kettlebell Push Press. Per svolgere questo esercizio si utilizzano due kettlebell di peso uguale, posizionandoli davanti alle spalle.

I kettlebell devono poggiare sugli avambracci mentre i piedi devono essere posizionati sulla stessa liena delle spalle con le ginocchia leggermente flesse. Per eseguire l’esercizio bisognerà distendere le gambe, contrarre i glutei, e spingere verso l’alto i kettlebell sopra la testa. Si possono svolgere diverse ripetizioni oppure impostare un timer per scandire il ritmo di lavoro.

Un esercizio maggiormente eseguito dagli uomini, invece, è l’Hammer Curl con in kettlekebb di circa 16 kg o più per chi è gia allenato. Per svolgere questo esercizio è fondamentale impugnare in maniera salda il kettlebell. Con il braccio posizionato aderentemente al corpo bisogna svolgere un Curl a martello, in modo tale da portare la base del kettlebell rivolta verso il soffitto. Per una corretta esecuzione è fondamentale rimanere in contrazione nel punto apicale del movimento e riscendere piano in modo lento e controllato.

Allenamento in casa: consigli

Il kettlebell per allenare le braccia si può utilizzare ovunque, in palestra ma anche in casa. Se preferite allenarvi nella vostra abitazione, per ragioni di tempo e comodità, è bene avere alcune accortezze.

Prima fra tutte bisogna predisporre il luogo all’esecuzione dei diversi esercizi, facendo spazio intorno e spostando mobili o oggetti pericolosi. Infatti, considerando che molti movimenti prevedono esecuzioni piuttosto dinamiche è importante disporre di uno spazio che sia adeguato al lavoro.

Inoltre, se vi allenate in casa è molto importante porre la giusta attenzione al carico del kettlebell e alla postura. Infatti, se l’allenamento non è presieduto da un professionista o da un preparatore atletico, si può incorrere in infortuni indesiderati a causa di un’esecuzione sbagliata dell’esercizio.

Pertanto, ponete sempre la massima attenzione al peso del kettlebell, a ritmo di lavoro ma soprattutto alla postura con la quale effettuate l’esercizio.


Laureata in Filosofia presso La Sapienza mi sono formata successivamente come copywriter presso la R.U.F.A. di Roma. Dopo diversi corsi di formazione in Social Media Marketing ho approfondito la scrittura per l’e-commerce advertising. Collaboro anche come articolista per alcune testate giornalistiche.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it