Kettlebell fissi: punti di forza e di debolezza

Vi siete decisi ad acquistare il kettlebell per allenarvi ma non avete ben chiaro se quello fisso può fare al caso vostro. Come molti sanno, sul mercato ci sono due varianti di questo utilissimo e completo attrezzo per l’allenamento: i kettlebell fissi e i kettlebell regolabili. Entrambe le categorie sono molto amate dagli sportivi per ragioni differenti e ognuna ha dei punti a vantaggio e a svantaggio dell’acquisto. Proprio per questo la scelta del modello più adatto a voi deve necessariamente porre in primo piano le vostre esigenze sportive.

Scegliere un kettlebell fisso implica dei vantaggi non indifferenti sia sal punto di vista dell’impiego che lo strumento offre sia per la robustezza e la qualità che promette. Tuttavia, ci sono anche dei punti deboli da tenere presenti, i quali possono essere più o meno trascurabili a seconda delle necessità.

In questo articolo vogliamo approfondire quali siano tutti i punti di forza e di debolezza dei kettlebell fissi per conoscerne le caratteristiche distintive e il loro impiego ai fini dell’allenamento. Bisogna sempre ricordare che non tutti gli attrezzi da palestra sono uguali in quanto ogni tipologia può essere più o meno adatta a soddisfare le aspettative di ogni sportivo.

Se anche voi siete curiosi di approfondire l’argomento perché avete le idee un pò confuse, non dovete fare altro che seguirci nel corso di questo articolo. Valuteremo tutto ciò che bisogna sapere per chiarirsi le idee sui kettlebell fissi.

 

La struttura non scomponibile

Il primo punto di forza di un kettlebell fisso è dato proprio dalla struttura che lo contraddistingue. Questo attrezzo è realizzato in blocco unico a forma sferica con un manico ampio incorporato, e ben saldato, utile a favorire la presa e uno svolgimento sicuro degli esercizi.

Può sembrare scontato ma in realtà non lo è: questo fattore della non scomponibilità dei componenti è funzionale a rendere compatto lo strumento e ad escludere che parti di esso possano staccarsi dal resto della struttura. Considerando che un kettlebell prevede numerosi esercizi balistici, dinamici e in continuo movimento, con oscillazioni e scatti, la presenza di una struttura unica e saldata garantisce allo strumento di restare sempre in blocco e di evitare, ad esempio, che il manico possa sfilarsi.

Un incidente di questo tipo potrebbe essere dietro l’angolo con gli strumenti scomponibili, specialmente se il peso del kettlebell è molto elevato. Molto spesso, infatti, può capitare che i kettlebell regolabili, se non realizzati a regola d’arte, possano rompersi o staccarsi nei loro elementi costitutivi, in particolare se il carico è alto e i movimenti effettuati sono particolarmente dinamici e in velocità. Con un kettlebell fisso state certi che questo spiacevole e potenzialmente pericoloso inconveniente non capiterà.

Uno strumento professionale

La costituzione fissa di un kettlebell, la sicurezza che conferisce in fase di allenamento e la solidità complessiva sono i fattori decisivi affinché questo strumento a struttura fissa venga utilizzato anche in ambito professionale.

Se pensiamo ai kettlebell olimpionici non possiamo fare a meno di notare quanto la composizione dello strumento sia fondamentale per garantire qualità, robustezza e il massimo grado di utilizzabilità di questo attrezzo. Non è un caso che il regolamento olimpionico preveda l’uso di kettlebell fissi per l’allenamento degli atleti.

Adatto ad ogni esercizio

Proprio così: i kettlebell fissi si prestano ad ogni tipologia di esercizio, dagli allenamenti balistici che prevedono salti, scatti, oscillazioni e movimenti molto dinamici, a esercizi che implicano una stabilità sul terreno.

In particolare i kettlebell fissi possono essere utilizzati a terra per eseguire le flessioni e i piegamenti, e in questo caso la capacità del manico di sostenere la corporatura e la base piatta antiscivolo giocano un ruolo decisivo. Molti kettlebell regolabili, invece, essendo realizzati con materiali morbidi in tessuto e riempiti di sabbia, non possiedono dei manici rigidi ma flessibili. In questo caso è esclusa la possibilità di eseguire determinati movimenti e specifiche tipologie di esercizio.

Con un kettlebell fisso, d’altra parte, potete stare certi di poter svolgere ogni tipo di allenamento, che sia in piedi o a terra, grazie alla struttura compatta e inflessibile adatta a supportare ogni tipo di movimento. Ciò significa che i kettlebell fissi sono una solida base di appoggio per tutto il corpo quando si vogliono svolgere dei movimenti che prevedono piegamenti a terra, proprio come mostra il seguente video.

Kettlebel fissi per ogni fascia di prezzo

Un altro punto di forza dei kettlebell fissi è rappresentato dalla variabilità di prezzo. Tale aspetto consente a chiunque di acquistare questo attrezzo anche a cifre economiche senza rinunciare alla qualità e ad un ampio impiego per gli esercizi.

Che siate sportivi professionisti o principianti non importa: potete scegliere fra numerosissimi modelli di kettlebell fissi per ogni fascia economica. Ci sono prodotti meno costosi intorno ai 30 euro e prodotti dalle cifre più elevate anche fino a 200 euro o più. La scelta dipende dal tipo di utilizzo che intendete fare e tenete presente che il prezzo varia anche in base al carico e al materiale di costruzione.

Se volete acquistare un kettlebell fisso, quindi, potete trovare il miglior prodotto senza dover spendere cifre eccessive e scegliere fra modelli in ghisa, plastica o in ferro caratterizzati da costi differenti a portata di tutte le tasche.

Punto di debolezza: l’acquisto periodico

L’unico punto di debolezza dei kettebell fissi è quello di dover sostituire l’attrezzo periodicamente. In particolare, se gli esercizi che eseguite sono basati essenzialmente sull’utilizzo intensivo di questo strumento, e il programma di allenamento prevede l’aumento del carico, sarà necessario provvedere alla scelta di un kettlebell di peso differente di volta in volta.

La struttura fissa, infatti, è caratterizzata da un peso unico, a differenza dei kettlebell regolabili che invece consentono di scegliere il carico per ogni esercizio.

Specialmente se fate allenamento domestico, questo aspetto potrebbe rappresentare un piccolo ostacolo dal punto di vista della collocazione e dell’ingombro che implicherà avere in casa più kettlebell fissi di pesi differenti. Inoltre, dover acquistare di tanto in tanto un nuovo kettlebell implica una spesa continua da dover affrontare.

Tuttavia, se il vostro programma di allenamento non prevede la sostituzione del carico, e la collocazione e l’acquisto non sono per voi un problema, allora avete anche trovato la soluzione.


Laureata in Filosofia presso La Sapienza mi sono formata successivamente come copywriter presso la R.U.F.A. di Roma. Dopo diversi corsi di formazione in Social Media Marketing ho approfondito la scrittura per l’e-commerce advertising. Collaboro anche come articolista per alcune testate giornalistiche.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it